State of the Net 2013: riassunto ed impressioni

BLlb9WtCIAAb27-E’ finita! La settimana, o meglio, il weekend di tour de force – ma anche di piacere, altrimenti non avrei studiato questa materia – è finalmente finito! Con un sorriso sulle labbra, un pò di conoscenza e contatti in più, ho lasciato Trieste sabato pomeriggio, all’anticamera di quello che sembrava proprio un diluvio coi fiocchi.

Dunque, da dove cominciare questo riassunto che arriva un pò in ritardo – causa connessione mancante? Dal principio, direte voi. Ebbene, dopo essere tornata da Milano il giovedì sera, alle 21.30, sotto la pioggia e con un’ora e passa di ritardo, ho fatto appena in tempo a dormire circa 3 ore, che alle 4.30 ero di nuovo in stazione a Padova: treno Intercity con direzione Trieste. L’impazienza non mi ha impedito direcuperare un pò di sonno durante il viaggio, ma alle 8, dopo un bel caffè e un dolcetto, sono stata tra i primi ad arrivare al Molo IV, nonostante il tempo non fosse dei migliori e avessi dunque decisamente sbagliato il bagaglio di stagione xD Ritiro il mio badge personalizzato – *w* -, controllo che ci sia il wi-fi – doppio *w* – e mi accingo ad ammorbare i miei follow con il live twitting di un0 degli eventi più attesi dagli addetti ai lavori: lo State of the Net 2013.

Continua a leggere

Social Case History Forum 2013 – A sentiment

20130530_135842Come accennato nelle precedenti puntate, ieri la vostra comunicatrice ha fatto una capatina a Milano in occasione del Social Case History Forum, nonostante fosse fisicamente e psicologicamente provata dal Botellon di Padova della giornata precedente e in vista della due giorni a Trieste per lo State of the Net – dove mi trovo ora. Le varie notti insonni e gli incubi sul perdere il treno o smarrirsi in metropolitana – per chi non lo sapesse, la terza più grande al mondo – non mi hanno impedito – fortunatamente – di trovarmi sul treno per Milano alle 7.17 di ieri mattina. La giornata si prospettava comunque fantastica: malgrado le nefaste previsioni, infatti, il sole splendeva sulla grande metropoli semi-europea, e dopo cinque fermate di metro, eccomi arrivata al Centro Congressi di Palazzo Stelline. Continua a leggere

Riflessione fine a sè stessa ma che vale la pena scrivere.

preview4

Ho le mani fredde, ed è sabato mattina. Sono ancora nel letto, e accanto a me, come al solito, non c’è nessuno. Solo il mio smartphone tra le mani, e la sua fiebile luce fredda che illumina la stanza. Non mi alzo per aprire le finestre, il tempo che c’è fuori non mi invoglia, e allora resto sotto le coperte a controllare Twitter e a chiaccherare con i miei amici su Facebook. Mi fermo e penso a quanto sia cambiato il nostro modo di alzarci la mattina e di ricollegarci al mondo, grazie alla tecnologia.

Quando ero piccola pensavo che quando sarei stata abbastanza grande da capire tutto quello di cui parlavano i telegiornali, li avrei seguiti tutti i giorni e avrei potuto fare anche io quei discorsi impegnati che i grandi facevano a tavola la domenica. Crescevo in una perfetta famiglia italiana, che pranzava all’ora di Beautiful e Dragon Ball e cenava a quella del Tg delle 8, perchè poi alle 21 bisognava essere tutti in salotto a guardare il film in prima serata.

Continua a leggere

Conferenze in giro per l’Italia!

13072671-giovane-imprenditrice-in-un-viaggio-d-39-affari-salire-sul-treno

Ed eccomi qua, di nuovo in pista! Perdonatemi per la lunga assenza, ma con lo stage mi era abbastanza difficile riuscire ad essere costante, senza contare che sto senza connessione internet a casa, per cui tutto quello che riesco a fare è aggiornare Twitter e Facebook dal cellulare, e non è che sia poi tanto comodo xD Ma ora sono libera come un fringuello, pronta a decidere la mia strada per il futuro! E mentre mi districo tra burocrazia italiana – tanto per cambiare – e vari siti delle università in the faboulous United Kingdom – che nel 2013 ancora qualcuno si confonde, credendo sia l’America! xD – prenoto biglietti del treno per seguire le tante interessanti conferenze che si tengono qui nel Nord Italia. Pertanto, vi segnalo che tra due settimane farò una specie di full immersion di 3 giorni, saltando da Padova a Milano, per poi dirigermi verso Trieste!

Continua a leggere

Il Divo Giulio – o I Divi Noi?

9085_big

Ieri sera è stata la prima esperienza di Cineforum per la vostra piccola comunicatrice! Un grazie doveroso a Cesco che mi ha iniziato a questa pratica 😉 Per cui, ecco a voi una recensione fresca fresca del film di ieri: Il Divo – La spettacolare vita di Giulio Andreotti. Come non assistere in religioso silenzio a questo film del 2008 dopo la recente scomparsa del protagonista? Un pò troppo mainstream, forse, ma, a mio parere, ne è valsa davvero la pena. Non è un film incentrato propriamente sulla comunicazione, ma vi propongo lo stesso le mie impressioni. 🙂

Continua a leggere

Il male nelle parole – Sfogo personale

Mi fa male scrivere questo post. Davvero. Ma devo farlo. A volte scrivere è l’unica cosa che ti può salvare la mente. E mi scuso fin da ora, se le mie opinioni potranno esserne sbagliate, o un pò estremiste, ma sono ancora alquanto alterata e agitata.

Io non sono una che attacca brighe. Non lo sono mai stata. Pensate che le ho sempre prese da mio fratello, 3 anni più piccolo di me, quando eravamo piccoli. Sono una di quelle che preferisce tenersi le cose dentro, ma non per rinfacciarle in un secondo momento, o almeno non consciamente. Sono tre anni che condivido la casa con le stesse coinquiline, rompi scatole fino all’inverosimile, e tre anni almeno che non ho mai alzato le mani. Mai.

Continua a leggere