Scrivo questo post ancora entusiasmata dall’esperienza di ieri: io e due altre mie colleghe di corso ci siamo recate nella lontana e nebbiosa Milano per assistere a uno dei forse più rilevanti eventi del mondo della comunicazione italiana, l’IAB Forum. Si è tenuto, infatti, ieri e oggi al Milano Congressi quest’incontro tra alti capi e alte aziende della comunicazione, con particolare attenzione, per questa decima edizione, al mondo digitale.

Avvisate da mio padre, che ringrazio sentitamente (:D), io e le mie colleghe ci siamo attrezzate di biglietti ferroviari per “la grande mela” e, dopo una levataccia alle 4 e mezzo di mattina, un viaggio interminabile e un’esperienza di un’ora nel traffico cittadino, ci siamo finalmente ritrovate alle porte del MiCo, con tre cartellini recanti il nostro nome come fossimo persone veramente importanti. Incuranti di nascondere il lucchichio nei nostri occhi, abbiamo assistito a una plenaria sul mondo della Digital Accademy, con personaggi illustri come Stefano Parisi, presidente della Confindustria Digitale, Oscar Giannino, giornalista ed economista e ultimo, ma non certo per questo meno importante, Tony Wang, “head of Twitter’s UK office and European expansion”.

Dopo una misera pausa pranzo, pressate tra blogger, giornalisti ed esperti di marketing e comunicazione, abbiamo girellato bellamente tra i diversi stand, raccogliendo materiale informativo e riuscendo persino a farci una delle tante foto di promozione di eventi e brand che oggi vanno tanto di moda. Cariche, quindi, di bustoni e bustine ci siamo separate, per seguire un workshop diverso in base agli interessi di ognuna. Io ne ho seguito uno di Viral Marketing, e devo dire che è stato interessante. Bello vedere come la parte virale in pubblicità venga prima di tutto pianificata, in base a brand e target, e poi mandata all’ufficio creativo, per trovare la migliore soluzione possibile.

Alle 5 di pomeriggio, poi, stanche di tante avventure, abbiamo dovuto lasciare a malincuore il Milano Congressi per tornare in stazione con la metropolitana, altro must quando si va a Milano, e rimetterci in marcia verso la nostra beneamata Padova, arricchite di tanti spunti e speranze in più. Parteciperemo anche noi un giorno a queste convention come promotrici e non semplici curiose? Forse sì, forse no, il destino è ancora tutto da scrivere. Quello che è certo è che, cominciando a sbirciare il mondo “degli adulti” della comunicazione, un buon passo avanti lo abbiamo già fatto!

 

Annunci

Informazioni su Alba Chiara

I'm Alba Chiara Di Bari, a 22-year-old Italian studying a Master in Strategic Public Relations in Sweden. Love: Italian espresso, my celtic harp, my pentacle, metal/rock/folk music, my mobile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...